Tre giorni per il giardino a Masino: benvenuta primavera!

Tre giorni per il giardino: lo storico appuntamento per gli appassionati del verde (Credits: FAI - Fondo Ambiente Italiano)
Tre giorni per il giardino: lo storico appuntamento per gli appassionati del verde (Credits: FAI - Fondo Ambiente Italiano)

Tre giorni di immersione nel verde

Nel cuore del Canavese si erge il castello millenario di Masino: è la cornice ideale per la manifestazione Tre giorni per il giardino promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano. Giunto alla ventottesima edizione, lo storico appuntamento per gli appassionati del verde quest’anno prende il via durante il primo weekend di Maggio (3, 4 e 5), invadendo con i suoi mille colori gli scenografici saloni affrescati e il parco e il labirinto settecentesco del bene FAI.

La rinascita del vivaismo in Italia

Il merito è dell’accurata selezione di oltre 150 vivaisti italiani e stranieri, che per l’occasione presentano al pubblico il meglio delle loro collezioni: dalle piante da orto a quelle da frutto, coinvolgendo gli arbusti per giardini e le piante aromatiche. Senza dimenticare le erbe medicinali, gli alberi da terrazzo, le piante decorative e tutti gli attrezzi per la cura del verde, dagli arredi alle lampade: il trionfo della green life questo weekend è decisamente targata Masino.

La mostra-mercato, d’altronde, è riconosciuta a livello internazionale come una tra le più prestigiose del settore: il suo successo è dovuto all’idea di Marella Agnelli e alla regia minuziosa dell’architetto e paesaggista Paolo Pejrone, presidente dell’Accademia Piemontese del Giardino.

Un weekend di pura immersione nel verde a Masino (Credits: FAI - Fondo Ambiente Italiano)
Un weekend di pura immersione nel verde a Masino (Credits: FAI – Fondo Ambiente Italiano)

Un palinsesto tutto da scoprire

Nell’immenso parco monumentale prende vita un palinsesto ricco di conferenze tematiche, incontri per approfondire le attività scientifiche svolte sui temi inerenti il giardino, presentazioni di libri e anche laboratori didattici per i più piccini. Oltre a, naturalmente, passeggiate con gli esperti, lezioni in campo e approfondimenti trasversali.

È l’occasione botanica perfetta per ammirare, scoprire e acquistare piante e fiori sconosciuti e di qualità, per un weekend di immersione tra i colori e i profumi primaverili. Ancor più perché per tutta la durata della manifestazione i giovani giardinieri del Corso per Giardiniere d’arte della Venaria Reale saranno a disposizione dei visitatori per risolvere ogni dubbio di origine florovivaistica.

Un trionfo di colori invade il Castello di Masino (Credits: FAI - Fondo Ambiente Italiano)
Un trionfo di colori invade il Castello di Masino (Credits: FAI – Fondo Ambiente Italiano)

Si ricorda che venerdì mattina, dalle 10 agli 14, l’apertura eccezionale è riservata agli iscritti FAI (con possibilità di iscrizione in loco) e ai soci dell’Accademia Piemontese del Giardino.

A volte maelström, a volte quieta sognatrice. Lettrice da una vita, lavoro nel mondo della musica ma sogno quello dell’editoria. Ognuno coi suoi tarli.