TERRAZZI FIORITI FAI DA TE: ECCO COME

Tutti gli amanti del verde sognano di avere un posto dove rilassarsi tra i colori della primavera e i profumi della natura. Creare terrazzi fioriti nelle proprie abitazioni, contrariamente a quanto si pensi, può rappresentare un’operazione estremamente semplice. Non è necessario, infatti, rivolgersi a esperti o a giardinieri qualificati, ma è sufficiente lasciarsi ispirare da qualche idea fai da te e seguire un paio di consigli.

Pronti. Vasi…Via!

La prima cosa da scegliere è il tipo di vaso, soprattutto se non si è particolarmente esperti di giardinaggio. Non bisogna riempire immediatamente i terrazzi fioriti di piante e fiori, perchè l’effetto potrebbe essere controproducente e scoraggiare il proprietario del piccolo giardino. Molte piante, infatti, richiedono molta cura e per chi non è esperto non è un buon metodo per cominciare a dedicarsi al giardinaggio.

L’ideale sarebbe cominciare con tre o quattro piante alla volta per poi, eventualmente, aumentare il numero. Quindi è preferibile non esagerare con le dimensioni dei vasi, così da lasciare spazio alle successive aggiunte. Dei portafiori medi sono quelli migliori per lo scopo, perchè lasciano alla pianta lo spazio necessario per vivere bene e non occupano troppo spazio.

Le piante per i terrazzi fioriti

La selezione delle piante per i terrazzi fioriti rappresenta un passaggio molto delicato, perchè deve tenere conto di diversi fattori. Prima di tutto occorre capire quanto sole arriva sul terrazzo: se giunge in maniera diretta si potrà optare per piante come il gelsomino, la lavanda e la rosa. Quest’ultima, tuttavia, non è particolarmente facile da curare, quindi richiede una mano un po’ più esperta. Se, invece, il terrazzo è per lo più ombreggiato, sarà opportuno selezionare per piante come il nasturzio nano, l’anemone e l’ortensia.

Si otterrà un effetto piacevole per la vista e per l’olfatto abbinando i fiori alle piante aromatiche, come il basilico, l’origano e la menta. In questo modo, infatti, si inserirà un tocco di verde e si potrà creare un piccolo orto all’interno dei terrazzi fioriti.

Una pianta per ogni stagione

Un altro aspetto molto importante quando si “arredano” i terrazzi fioriti è la stagionalità delle piante. Per vedere qualche fiore in ogni periodo dell’anno è importante optare per specie che non fioriscono in contemporanea. In tal caso, infatti, si avrebbero dei periodi particolarmente fecondi di fiori e periodi in cui si vedrà soltanto il verde delle foglie.

Dipingere con le piante: i colori

A proposito di colori, per ottenere un effetto soddisfacente, allegro, brioso è opportuno scegliere i fiori in base alle tonalità delle loro corolle. In generale andrebbero selezionati, oltre al verde, altri tre colori diversi, così che il terrazzo non sembri né troppo pieno né troppo spoglio. Ancora meglio sarebbe scegliere sfumature appartenenti alla stessa palette: l’effetto sarà quello di un’onda colorata che, dal tono più chiaro, passa a quello più scuro attraverso qualche spruzzo di verde brillante.

Via – Foto