Racconti di famiglia e belle storie d’azienda

DI FRANCO PERFETTI

Una bella storia di famiglia quella che Guido Piacenza, appassionato giardiniere, racconta. Piena di consigli, dettati dalla lunga esperienza (“Quello di Pollone è il mio giardino fin dall’infanzia”), per creare un ambiente robusto e rigoglioso e di annotazioni istruttive (“Non me ne rendevo conto, ma stavo assimilando molto lentamente il gusto del giardino, della natura, della famiglia”). E poi le sue considerazioni sulla passione per l’orto e per il vivaio di piante per amatori, che ha tenuto per anni. Consigli e indicazioni importanti per gli appassionati del verde anche quelli di Lidia Verzotti che ha scelto per i lettori 16 varietà di Helleborus orientalis, le rose d’inverno, che in questo periodo iniziano la loro rigogliosa fioritura (a pagina 128). E infine le sagge considerazioni di Emanuele Bortolotti sulla necessità di una maggiore cultura del verde in città.
Piante fiorite e natura verde, nella stagione invernale, si trovano però anche in un altro splendido luogo dal sapore mediterraneo: sulla Costiera amalfitana, dove il clima è dolce e il mare circonda Casa d’Urso, un bella residenza, curata negli interni da Gae Aulenti, che mantiene tutto il fascino degli anni in cui il proprietario ospitava, con il sua meraviglioso e affascinante savoir-faire, molti dei personaggi più in vista del periodo. Nel periodo delle Feste la casa si anima e festeggia l’arrivo del nuovo anno in un’atmosfera molto diversa da quella del freddo Nord.
Per esempio a Verbier, meta sciistica svizzera molto apprezzata dagli appassionati del fuoripista italiani, dove tra montagne di neve e paesaggi imbiancati, c’è uno chalet semplice ed essenziale. Oppure nelle Langhe nella grande tenuta dove accanto alla residenza di famiglia c’è la grande scuderia specializzata nell’allevamento di cavalli.
Un omaggio all’arte e alla cultura è riservato alle importanti opere in mosaico in vetro esposte alla Fondazione Bisazza di Montecchio Maggiore, nei pressi di Vicenza. voluta da Rossella e Piero Bisazza. Lo spazio ospita, tra le altre, opere di Alessandro Mendini, Ettore Sottsass, Sandro Chia, Mimmo Paladino, Patricia Urquiola e Fabio Novembre.