Il New Design Museum di Londra ha traslocato

Uno spazio all’insegna della libertà espressiva

Il 24 novembre, a Londra, c’è stata l’inaugurazione del NEW DESIGN MUSEUM, trasferito nella zona di Kensington. Si tratta di un edificio imponente, di diecimila metri quadrati, suddiviso su sei piani. Un’opera mastodontica, dallo stile minimal e molto lineare, costata ben ottantatre milioni di sterline e firmata dall’architetto britannico John Pawson. L’architettura esterna riprende la forma originaria del vecchio edificio del Commonwealth Institute, mentre all’interno si è compiuta una vera e propria rivoluzione strutturale, grazie all’inserimento di ampie vetrate intervallate dal legno, per rendere modulabile i vari spazi a disposizione.

Uno spazio poliedrico, diretto da Deyan Sudjic, con una permanente gratuita e due esposizioni temporanee, oltre che a diverse aree aperte a tutti per lavorare ed esibirsi in totale libertà espressiva.

Sarà una sfida. Ma siamo convinti di avere la ricetta espositiva giusta: oggetti scelti non per il look o per chi li ha fatti, ma per la storia che sanno raccontare. Una storia che spieghi chi siamo e dove andiamo.   (Deyan Sudjic)

L’edificio del New Design Museum ospiterà anche un auditorium con 200 posti, una biblioteca e il centro della fondazione Swaroski, che si mette in prima linea in questo progetto, realizzando workshop e laboratori creativi per chi ha qualcosa da esprimere e da raccontare. In agenda sono già disponibili i primi eventi:

  • Una mostra permanente “Designer Maker User” di oltre mille pezzi dedicata al Design
  • Una mostra temporanea “Fear and Love”, che raccoglie opere di artisti e designer contemporanei, per rappresentare la società attuale in costante conflitto tra amore e orrore.

Se passate da quelle parti, fateci un pensierino! Trovate tutte le informazioni sul sito online designmuseum.org

Fonte foto: Flairmagazine.it