I MIGLIORI VASI PER LA COLTIVAZIONE DEI FIORI

Se le piante contribuiscono a dare vitalità, energia e profumo alla casa, un risultato estetico ottimale si ottiene scegliendo al meglio anche i loro contenitori: i vasi. Sicuramente non secondari nell’importanza, anzi. Il mercato dei vasi, come ci si potrebbe aspettare, è uno dei più ricchi dal punto di vista dell’offerta. Quindi, di certo non mancheranno le idee. Tuttavia, si possono segnalare delle soluzioni che, per caratteristiche, spiccano più di tutte. Nella galleria fotografica, è presentata una selezione delle offerte migliori.

Tra i sistemi di vasi più affascinanti, sicuramente va messo in luce il floating garden, di cui si era già parlato in un precedente post. Il giardino galleggiante è in grado di conferire un aspetto futuristico ed al contempo ordinato al vostro appartamento. I vasi, infatti, dalle linee nette, sembreranno galleggiare tra le mura domestiche.

Tra i vari produttori, invece, si segnala, particolarmente, Pure. Marchio storico nel campo della realizzazione di vasi e fioriere, la linea Pure è caratterizzata dall’eleganza e dalla versatilità. I materiali scelti si contraddistinguono per resistenza ed impermeabilità: quest’ultimo è un parametro importantissimo, quando si parla di vasi, perché rallenta l’evaporazione, ottimizzando i benefici che la pianta ottiene dall’irrigazione. Inoltre, evita al vaso di lasciare impronte sulla base d’appoggio.

Rimanendo sul classico, invece, i vasi che sembrano essere più interessanti sono quelli in vimini, o finto vimini. Dei classici che, appunto, non muoiono mai, per la rusticità e la naturalezza che sono in grado di esprimere.

Infine, molto interessanti, i vasi della linea Lechuza, che incorpora un sistema di auto-irrigazione, in grado di nebulizzare acqua e fertilizzante direttamente nel terriccio della pianta. Il vaso, dunque, svolgerà gran parte del lavoro che solitamente è richiesto all’uomo per la coltivazione dei fiori. Un’innovazione davvero interessante.

 

 

Piero Di Cuollo

Via IdeeGreen