Allegra Hicks: il mio salotto è un laboratorio di idee

A CURA DI MARELLA CARACCIOLO

“La mia stanza?” La designer Allegra Hicks, nota per le raffinate geometrie organiche dei suoi disegni riprodotti su abiti, tappeti, stoffe, carte da parati e accessori per la casa, non ha esitazioni. “Al momento è il salotto, per il semplice motivo che lo uso come una sorta di laboratorio delle idee”.
Il salotto in questione si trova al primo piano di una tipica casa di vittoriana nella zona di Chelsea, a Londra. La designer abita qui da oltre 20 anni ma non si direbbe, perchè la cambia in continuazione. “Il salotto è una stanza non grande ma luminosa e ben proporzionata. Il luogo ideale per mettere alla prova non solo gli oggetti che mi capita di comprare, come per esempio la lampada anni 20 con le ortensie
bianche che ho trovato alla Gallery 25, un negozio nella zona di Pimlico, ma anche
gli ultimi oggetti di mia produzione”.
Per esempio? “I cuscini, che amo cambiare spesso. O la poltroncina con il piccolo pouff che ho disegnato per made.com, una compagnia che mi ha chiesto di creare una “capsule collection“, ovvero una collezione di mobili e oggetti per la casa che fossero legati da un’ idea. Mi interessava creare oggetti versatili: questa poltrona e il suo pouff hanno una misura che sta bene ovunque, dal salotto alla camera da letto. Anche le forme, come pure il disegno delle stoffe, hanno una classicità che permette di inserirle in qualunque contesto”.
Come usi questa stanza? “A me piace ricevere gli amici e, a parte rare occasioni, le mie tendono a essere riunioni informali organizzate all’ultimo momento. Gli amici hanno un ruolo importante nella mia vita e per questo, se sono artisti, mi piace circondarmi delle loro opere. Come gli acquerelli di Francesco Clemente, che mi danno un senso di allegria e di casa, il quadro di James Brown tra le due finestre o le opere di Anish Kapoor sopra il divano”.
Le tende, i copriletti, la tappezzeria della tua casa sono quasi sempre tue creazioni. Anche il tappeto lo hai disegnato tu? “Disegno tappeti da anni per The Rug Company e per il mio marchio, Allegra Hicks. Mi capita anche di creare tappeti su commissione e spesso succede che, una volta installato, i clienti mi chiedano di ridisegnare tutta la casa! Quello che ho messo in questa stanza l’ho fatto fare in Kashmir. Ha colori scuri e un tratto “maschile“ che fa da contrappeso all’atmosfera femminile. Comunque, tra poco lo cambio per uno nuovo!”.
Per informazioni su stoffe, mobili e vestiti consultare allegrahicks.com