Interni minimal soft nel palazzo d’epoca a Torino

 Soggiorno e cucinaProgetto d'interni minimal soft a Torino. Il soggiorno

Per il soggiorno, che dialoga con la sala da pranzo, l’architetto ha scelto divani in un tono neutro, a contrasto con la poltroncina in carta da zucchero. Queste tinte tenui sono state vivacizzate da un gioco di cuscini con rivestimenti nei colori pastello e dall’accostamento di un tavolino laccato in colore un po’ più scuro. La pavimentazione, realizzata con un caldo rovere posato a spina, che si ritrova in tutti gli ambienti della casa, oltre a conferire agli ambienti un ulteriore tocco di calore, sottolinea e valorizza le cromie  degli elementi d’arredo. Per accentuare l’aspetto convivialità che contraddistingue tutta la zona giorno, l’architetto ha posizionato un biocamino su misura di Biofireplace al centro dello spazio, conferendogli così il ruolo di fulcro dell’ambiente e punto di attrazione.

Progetto d'interni minimal soft a Torino. Il soggiorno

La zona giorno è completata dalla cucina, che nel layout originale si trovava dove ora è stato collocato uno dei due bagni. Una fondamentale variazione rispetto al layout originale, che l’ha collocata in una posizione più comoda rispetto al soggiorno. Rendendola quindi più fruibile, in un piacevole dialogo con la zona living. Le colonne a scomparsa, la grande penisola centrale intorno alla quale può comodamente riunirsi tutta la famiglia e una libreria di Modulnova a tutta parete completano l’arredamento di questo spazio. Evidentemente pensato per offrire alla famiglia uno spazio estremamente vivibile per piacevoli momenti di convivialità.Progetto di interni minimal soft a Torino, la cucina