Grcic e Magis per un design sostenibile

Economica, versatile ed ecosostenibile. Sono queste le principali caratteristiche della nuova seduta Bell Chair, progettata da Konstantin Grcic per Magis. Una sedia monoscocca contemporanea, realizzata interamente in plastica riciclata (polipropilene), secondo i principi di un design sostenibile.

Un progetto responsabile

Tutto il polipropilene riciclato è infatti stato ottenuto dagli scarti generati dalla produzione di mobili della stessa Magis e da quelli dell’industria automobilistica locale. Questo materiale brevettato esclude quasi tutti i materiali nuovi ed è riciclabile al 100% dopo l’uso. In questo modo, Bell Chair rappresenta un esempio ben riuscito di economia circolare. “Il nostro obiettivo era quello di sviluppare una sedia di alta qualità utilizzando il minimo materiale indispensabile” spiega Konstantin Grcic. “Un obiettivo per noi importante dal punto di vista ecologico”. Una chiara espressione di una filosofia minimalista che non si limita all’estetica, ma arriva ad abbracciare anche l’etica. La sedia infatti pesa solo 2,7 kg,  almeno un chilo e mezzo rispetto alla media delle sedie in plastica. Una caratteristica che presenta anche l’ulteriore vantaggio di una riduzione del consumo di energia in fase di produzione.

Konnstantin Grcic con Bell Chair di Magis

Tutto questo è stato reso possibile dall’ingegnosa forma a conchiglia con cui Grcic ha disegnato la sedia. La sua geometria tondeggiante non solo è strutturalmente solida, ma la rende anche comoda e visivamente attraente.

Design sostenibile a 360 gradi

Ma un vero design sostenibile non è legato solo al prodotto in se, ma deve tenere in considerazione anche gli aspetti legati alla vita del prodotto nel suo complesso. Per questo Magis ha sviluppato un concetto logistico che consente di risparmiare ulteriori risorse. Si tratta di un pallet speciale, appositamente progettato, in grado di contenere fino a 24 sedie impilate e che può essere successivamente riutilizzato. Di conseguenza, serve meno materiale da imballaggio e l’impilaggio verticale riduce l’ingombro durante il trasporto. Il pallet, realizzato con la stessa plastica riciclata della sedia ha funzione di espositore per i rivenditori partner.

“Spero che la storia di Bell possa anticipare un cambiamento nella coscienza del settore”, aggiunge Konstantin Grcic. “Il nostro progetto dimostra che si possono fare le cose un po’ diversamente. Vogliamo mostrare come abbiamo lavorato, quali materiali sono stati utilizzati, svelare l’intero processo. Siamo anche pronti a parlare di quello che non siamo riusciti a realizzare. In questo senso, il progetto è un esempio di un nuovo approccio”.