FAI: le giornate di primavera a Como

Villa Santa Chiara

Il 15 e 16 maggio 2021 ritornano le Giornate di Primavera FAI , ormai arrivata alla 29° edizione. Grazie alla dedizione, al coraggio e generosità di centinaia di volontari, alle delegazioni ed ai gruppi, saranno visitabili ben 600 luoghi d’arte di importanza nazionale in 100 città d’Italia, molti dei quali poco conosciuti e accessibili in via eccezionale. Le Giornate di Primavera FAI a Como sono state organizzate dalla delegazione locale in collaborazione anche con le amministrazioni comunali ha voluto organizzare una due giorni di visite tra musei, opere d’arte, ville, giardini e laboratori per i più piccoli.

Questa edizione delle Giornate di Primavera FAi è il primo grande evento nazionale di arte e cultura organizzato dal Fondo Ambiente Italiano dopo l’ultima emergenza sanitaria. Un modo per ridare speranza nel futuro e permettere a tutti di poter fruire delle emozioni che i capolavori del nostro Paese riescono a trasmettere. Grande attenzione verrà naturalmente rivolta alla sicurezza ed alle normative vigenti, con ingressi contingentati solo su prenotazione al seguente indirizzo giornatefai.it con un contributo simbolico di € 3,00.

Sommario

Blevio

Blevio, un museo a cielo aperto

Blevio è un piccolo borgo antico affacciato sul lago di Como, con poco più di 1.000 abitanti ed è un vero museo a cielo aperto. Si andrà alla scoperta dell’antico borgo ripercorrendo con una piacevole passeggiata la prima parte dell’antica via Regia che collegava anticamente Como a Bellagio, tra lavatoi, fontane e case in sasso.

La visita inizierà dalla Chiesa dedicata ai SS. Gordiano ed Epimaco, in frazione Girola, con le sue particolari decorazioni pittoriche. Alcune visite saranno allietate dal suono del pregiato organo Prestinori del 1821, grazie al maestro Mattia Calderazzo. Si proseguirà nel Parco Mosaici di Blevio, con alcune opere a cielo aperto con vista lago, realizzate da artisti, scuole ed associazioni. Per i più piccoli sarà organizzato un laboratorio artistico di mosaico con tema “Il Lariosauros” dell’artista comasca Emilia Ercoli. In caso di tempo incerto l’evento si terrà presso la villa Talbot.

Con una facile passeggiata dalla cappellina della Madonna di Sopravilla, si attraverseranno le frazioni di  Mezzovico e Sorto, con vista su orti curati e la montagna terrazzata per arrivare al lavatoio di Meggianico e terminare con l’antica Cazzanore. Rientrando si visiterà la storica e ancora attiva sede della Società Mutuo Soccorso Femminile.

Aperture e visite: sabato 15 e domenica 16 maggio, dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle ore 17:00. Partenze previste ogni ora con gruppi di 15 persone.

Oratorio S. Elisabetta, Giornate di Primavera FAI Como

Le ville di Albese con Cassano

Domenica 16 maggio si potrà approfondire la conoscenza delle Ville di Albese con Cassano, grazie al percorso organizzato dalla delegazione FAI di Como, che si snoderà tra Chiese, ville nobiliari di maggiore interesse con i loro giardini storici, non sempre accessibili al pubblico.

La partenza è prevista dalla Chiesa Romanica di S. Pietro, per poi raggiungere il complesso di Santa Chiara, ed il Giardino di San Benedetto. Si potrà accedere al ninfeo e ai giardini terrazzati di Villa Ida Parravicini, con arrivo all’Oratorio di S. Elisabetta, Luogo del Cuore del FAI negli anni 2003, 2010, 2016 e 2018. Le visite nei parchi saranno allietate da intrattenimenti musicali.

Aperture e visite: domenica 16 maggio dalle ore 10:00 alle ore 16:30. Partenze ogni 30’ con gruppi di 15 persone. Alle ore 17:00 visita SOLO per tesserati FAI con concerto.

Villa Clerici

In queste due giornate FAI di primavera, saranno visitabili gli ambienti più interessanti di Villa Clerici. La visita partirà delle corti della villa per poi spostarsi nel parco, dove si potrà ammirare il bellissimo lago artificiale, nel passato utilizzato come vasca dedicata alla decantazione dei bachi da seta. Spostandosi all’interno della villa, si potrà ammirare il salone delle feste che fu trasformato a fine Ottocento. Carlo Clerici infatti  trasformò quello che allora era un locale industriale contente ben due filatoi ad acqua, in un salone con affreschi e pitture, stemmi di famiglia e massime latine eseguite da abili artigiani brianzoli. La visita si concluderà presso il piccolo teatro privato.

Aperture e visite: sabato 15 e domenica 16 maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 17:00 . Partenze ogni 30’ con gruppi di 15 persone.

Villa Sormani Andreani Verri a Lurago d’Erba

Per la prima volta a Lurago d’Erba verrà aperta al pubblico Villa Sormani Andreani Verri  proprio le giornate FAI di primavera. Il percorso inizierà dal bellissimo giardino all’italiana davanti alla Villa, per poi passare attraverso i maestosi portici nei saloni interni, passando per lo splendido terrazzo. Si potranno visitare i saloni principali, di ispirazione settecentesca, con i ritratti di famiglia e soffermandoci su alcune delle antiche stanze private ancora intatte negli arredi e negli elementi decorativi. La visita alla Cappella privata della famiglia, anche questa per la prima volta accessibile al pubblico, concluderà la visita.

Villa Sormani, Giornate di Primavera FAI Como

Aperture e visite: sabato 15 e domenica 16 maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 13:30 alle ore 17:00. Partenze ogni 30’ con gruppi di 15 persone.

Villa Casana a Novedrate

Con le Giornate FAI di primavera, l’itinerario proposto sarà all’aperto da Piazzo Umberto I a Villa Casana, con una passeggiata nel parco fino alla cappella privata dell’ultima famiglia proprietaria. Sarà possibile anche accedere ad alcuni spazi interni della villa, dove alcuni figuranti in abiti ottocenteschi ricreeranno l’atmosfera di un tempo sontuoso e lontano. Il 2021 segna per Villa Casana il punto di partenza per un progetto di riqualifica e valorizzazione, con l’acquisto della villa da parte del Comune di Novedrate.

Villa Casana, Giornate di Primavera FAI Como

Aperture e visite: sabato 15 e domenica 16 maggio dalle ore 10:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 17:00. Partenze ogni 30’ con gruppi di 15 persone.

Villa del Balbianello, visita ai giardini a Tremezzo 

Sarà possibile nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 maggio, visitare il Parco della Villa. L’ingresso alla   Villa sarà riservato solamente ai soci FAI. La prenotazione dovrà essere effettuata direttamente alle biglietterie in loco. Non è possibile raggiungere direttamente la Villa con Auto, Pullman o Servizi di trasporto pubblico. Gli accessi via Terra da Lenno prevedono un percorso pedonale di 1 km con un tratto in salita percorribile in 25 minuti. E’ possibile accedere alla Villa via Lago, tramite Taxiboat, con partenza da Lido di Lenno. Il servizio è a pagamento.

remezzina-CO-Villa-del-Balbianello -_Foto Carolina Prieto_2015_© FAI-Fondo Ambiente Italiano

Aperture e visite: 15 e 16 maggio. Apertura dalla 10.00 alle 18.00. Ultimo ingresso per la visita al Parco ore  17.00. Ultimo ingresso per visitare anche gli interni della Villa (soci FAI) ore 16.30, in base a disponibilità.:

Villa Fogazzaro-Roi Valsolda, Fraz.Oria

Visite guidate all’interno della villa e del giardino pensile alla scoperta del romanzo “Piccolo Mondo Antico” di Antonio Fogazzaro. Il tour darà anche l’opportunità di conoscere il Marchese Giuseppe Roi attraverso le sue innumerevoli collezioni. Sarà inoltre possibile partecipare al consueto tour dei borghi della Valsolda alla scoperta della frazione di San Mamete. Iniziativa a cura di Insieme turismo e Proloco Valsolda.

Aperture e visite: sabato 15 e domenica 16 maggio