Giardino segreto alla Balduina

Il giardino alla mediterranea nel centro di Roma, nel quartiere Balduina. Foto di Stefano Corteccioni

Un bel giardino alla mediterranea alla Balduina, pensato come oasi segreta nel centro della Città Eterna. È questo lo spazio del cuore la grande passione di Patrizia Casalegno e del marito Mario. Una famiglia che, dopo molti anni trascorsi in campagna, in una villa con bosco e grande giardino, è dovuta tornare in città per esigenze di lavoro. Con il proposito comunque, di ritagliarsi anche qui, a pochi passi da San Pietro, uno spazio verde nel quale trascorrere momenti di svago e relax all’aria aperta. Ma che fosse anche espressione di una grande passione per la natura e il giardinaggio.

“La nostra esigenza”, spiega Patrizia, “era quella di trovare un giardino chiuso, non affacciato direttamente sulla strada. Poi desideravamo trovare un terreno con una parte pianeggiante, per vivere agevolmente lo spazio, e una in pendenza, per appagare lo sguardo. Il declivio, infatti, è ideale per la realizzazione di un giardino alla mediterranea come quello che avevo in mente e sognavo di realizzare. Con molti cespugli, arbusti e fiori che si armonizzassero tra loro”. Questi desiderata hanno naturalmente complicato la ricerca, ma alla fine i proprietari sono riusciti a raggiungere il loro obiettivo.

“Il giardino, già impostato alla mediterranea, era in stato di abbandono. Abbiamo quindi mantenuto alcune piante – cipressi, pitosfori, oleandri – ed eliminato ciò che invece non ci andava bene o in cattivo stato di salute, come per esempio dei pini, che abbiamo dovuto abbattere perché malati. Li abbiamo sostituiti con tre canfore, che sono già molto grandi, e lasciato crescere gli Oleandri ad albero, per creare una corona al giardino”.

La sfida, vinta, era quella di riuscire a creare uno “spazio segreto” tra i palazzi, ma anche a riuscire ad ambientare bene gli elementi d’arredo di cui erano già in possesso: mobili in legno e tanti oggetti acquistati negli anni durante i viaggi. L’intervento di progettazione è stato curato in prima persona dalla proprietaria.