Fiori perenni, quali piantare in autunno

Fiori perenni, Crocus

Incantati dalle calde sfumature autunnali? È tempo di godersi le piante che questa stagione ci offre e iniziare a seminare i bulbi di quelle che sbocceranno in primavera. Ecco una selezione di 5 fiori perenni da piantare in autunno semplici da coltivare e qualche consiglio su come curarli per colorare e profumare giardini e balconi.

Il Giglio

Fiori perenni, giglio

Il Giglio è uno dei fiori perenni appartenente alla famiglia delle Liliacee dai fiori bianchi, gialli, arancioni o rossi e caratterizzata da steli eretti e foglie lanceolate e parallele.

Il momento ideale in cui piantare i bulbi è l’autunno, anche se è possibile farlo fino alla primavera. Per coltivarli, un ottimo metodo è farli crescere in contenitori, soprattutto se non si ha un giardino a disposizione. È importante assicurarsi che questi ultimi vengano conservati in un luogo fresco ma al riparo dal gelo, come una serra ben ventilata, e che il compost sia sempre umido ma non bagnato. Considerando le temperature fresche di cui queste piante hanno bisogno per crescere bene, le condizioni interne non sono adatte durante l’inverno.

Come diverse piante a bulbo, i gigli non richiedono la potatura. È sufficiente rimuovere i fiori appassiti e le foglie secche nel momento in cui compaiono.

Il Tulipano 

Fiori perenni, tulipano

Come i gigli, anche i tulipani appartengono alla famiglia delle Liliacee e si caratterizzano per i grandi fiori colorati, le foglie larghe e gli steli eretti. La gamma di colori tra cui scegliere è molto vasta: bianco-crema, giallo-arancio, blu-viola, rosso-rosa, verde e nero-viola scuro. Sono suddivisibili in 15 gruppi in base al periodo di fioritura e alle caratteristiche dei fiori, che possono essere singoli o doppi; a coppa, a scodella o a calice; frangiati, pappagallo o a giglio; a stelo lungo o a forma di stella.

 È consigliabile seminare i bulbi dalla metà al tardo autunno, dal momento che una semina tardiva può aiutare a ridurre i problemi legati alla malattia del fuoco dei tulipani. Queste piante possono essere coltivate sia in vaso che nel terreno, preferibilmente da neutro ad alcalino. Crescono meglio in pieno sole, al riparo dai forti venti e in un terreno fertile e ben drenato, anche se non tutti amano le condizioni eccessivamente umide.

 Il Narciso
 

Fiori perenni, narciso

I narcisi sono facilmente riconoscibili dai fiori gialli o bianchi che si ergono sopra le foglie lunghe e sottili. Piantati in autunno, trascorrono diversi mesi a sviluppare le radici prima che i fiori sboccino in primavera.

Si dividono in 13 gruppi, principalmente in base alla forma del fiore. La maggior parte sono resistenti, a bassa manutenzione e di lunga durata, e si adattano a quasi tutti gli stili di giardino, per quanto piccolo, crescendo bene sia nel terreno che in vaso.

Sono molto versatili, anche se prediligono luoghi soleggiati e un terreno fertile e ben drenato. È necessario evitare di piantarli in un terreno molto umido e all’ombra poiché in tali condizioni potrebbero marcire.

I bulbi sono semplici e veloci da piantare, è sufficiente impostarli alla profondità corretta nel terreno, equivalente a tre volte l’altezza del bulbo, garantendo che fioriscano bene per molti anni a venire. Prima di tagliare il fogliame, è necessario aspettare che questo diventi giallo, ossia circa sei settimane dopo la fine della fioritura. Rimuovendo le foglie troppo presto, infatti, la fioritura della primavera successiva potrebbe ridursi.

Fiori perenni, quali piantare in autunno 

Il Giacinto 

Fiori perenni, il Giacinto
Fiori perenni, il Giacinto

I giacinti si distinguono per la vasta gamma di colori vivaci e per il profumo caratteristico. Oltre al colore, non c’è molta differenza tra loro. È consigliabile piantare i bulbi all’aperto all’inizio dell’autunno per far sì che fioriscano in marzo e aprile.

Queste piante sono ideali per bordure e contenitori, in particolare vicino a porte o vialetti, in modo da poterne apprezzare il profumo. Preferiscono un terreno ben drenato, moderatamente fertile e in pieno sole, ma per brevi periodi tollerano anche l’ombra parziale. È necessario mantenere i bulbi umidi durante la crescita e la fioritura, ma ridurre l’acqua una volta che le foglie iniziano a cadere. Inoltre, bisogna fare attenzione a non bagnare eccessivamente i contenitori interni per evitare che i bulbi marciscano e dunque aggiungere un po’ di acqua al compost solo se sembra secco.

È probabile che le prestazioni dei bulbi e la qualità dei fiori diminuiscano negli anni successivi alla semina, quindi, per le fioriture migliori, è consigliabile sostituirli ogni anno.

Il Crocus 

Fiori perenni, crocus

I crochi sono piante perenni caratterizzate da foglie lineari e fiori a forma di calice, a volte profumati in autunno o all’inizio della primavera.

Solitamente dai toni lilla pallido o intenso, si aprono sulla sommità di steli sottili e verticali, mostrando stami giallo oro. I mesi ideali in cui seminarli sono quelli compresi tra settembre e inizio dicembre, così che possano sbocciare nella prima parte della primavera.

Essendo di bassa statura, è consigliabile posizionare queste piante in un giardino roccioso o in gruppo nell’erba. Esse crescono in qualsiasi terreno che drena facilmente ma che sia situato in pieno sole, mentre difficilmente cresceranno in un terreno costantemente impregnato d’acqua o all’ombra.