Fiori per le aiuole – Tulipano

Tulipano - 1
fiori di Tulipano - 1
Tulipano – un tratto di colore per le aiuole

Il Tulipano è una pianta fiorita, perenne e bulbosa (genera le foglie e i fiori dall’involucro di un bulbo interrato), appartenente al genere Tulipa – famiglia delle Liliacee.

È uno dei fiori più utilizzati per progettare e realizzare aiuole ornamentali nei giardini. La possibilità di definire con esattezza la sua posizione, interrando opportunamente il bulbo, gli permette di valorizzare anche le fasce di bordura.

L’Olanda è il maggior produttore mondiale di questa pianta, un dato commerciale che ha reso il Tulipano simbolo e icona riconosciuta di quel paese.

In realtà, le sue origini geografiche vanno ricercate nel bacino del Mediterraneo, in Egitto, in Grecia e, ad oriente, in Cina, in Iran e in Turchia.

Il suo nome deriva dal termine turcotulbent“, ovvero “turbante” – con riferimento alla forma del fiore – successivamente latinizzato e traslato in francese come “tulipan“.

La sua altezza, al termine dello sviluppo, varia dai 25 ai 75 centimetri.

Caratteristiche

Il bulbo del Tulipano dà vita a uno stelo diritto, color verde brillante, ornato da poche foglie verdi sfumate in tinte blu o porpora – e coperte, sulle pagine, da un tessuto ceroso.

Ogni singolo stelo può generare uno o più fiori (normalmente uno), di colore omogeneo e dalla forma raccolta e convessa, quasi sferica, che ricorda un contenitore a coppa.

Le sue fioriture, principalmente primaverili, risultano affascinanti, per i cromatismi intensi e variegati, in toni d’arancio, bianco, giallo, rosa, rosso o malva (una variante del viola, tra lilla e lavanda).

Varietà

Le varietà del Tulipano sono assai numerose; è una pianta spesso soggetta a processi di ibridazione.

Tra le più diffuse, troviamo i Tulipani Breeder – con fiori di grandi dimensioni; i TulipaniRembrandt – con fiori dai colori eterogenei e pluri-sfumati e i Tulipani sfrangiati, dai petali frastagliati.

Collocazione e cure

Il Tulipano predilige un’esposizione diretta alla luce del sole, possibilmente al riparo dal vento, per proteggere gli steli. Preferisce temperature miti e, in inverno, come tante piante fiorite, innesca una sorta di riposo vegetativo.

Il suo habitat naturale è un terreno fertile, profondo e ben drenato. In questo senso, può essere utile una componente sabbiosa o, in caso di collocazione in vaso, uno strato d’argilla.

È necessario annaffiarlo frequentemente, ma gradatamente e occorre evitare i ristagni d’acqua, per non far marcire i bulbi.

Non richiede operazioni di potatura e sarà sufficiente eliminare i fiori avvizziti, le foglie secche e le componenti della pianta che hanno subito danni.

Il suo sviluppo può essere coadiuvato dal conferimento di un fertilizzante, mixato all’acqua d’irrigazione.

Effetti decorativi

Da un punto di vista ornamentale, il Tulipano s’accosta bene al Giacinto, al Narciso e alla Viola del pensiero ed è valorizzato dalla prossimità a cespugli arbustivi.

Le immagini della cover e della galleria sono state tratte dalla piattaforma free Pexels.