Fiori autunnali e invernali – il Ciclamino

fiori Ciclamino
fiori di Cliclamino

Ciclamino – colori intensi che attraversano l’inverno

Il Ciclamino è una pianta erbacea e fiorita, della famiglia delle Primulacee, originaria dell’area mediterranea e dell’Asia minore.

Com’è noto, è anche una pianta invernale, in grado di adornare giardini e terrazzi, quando il mondo vegetale scivola verso la fase di riposo metabolico,  per proteggersi dal freddo.

Il suo etimo deriva del termine greco kykláminos – affine a kýklos“cerchio” – probabilmente perché la traiettoria dei suoi steli si curva verso il suolo.

Nell’antichità, veniva considerato il  fiore della fecondità, oltre che l’icona di un amore romantico, un po’ intriso di malinconia.

Si narra che, durante a diffusione del vaiolo, nel seicento, dai suoi bulbi venisse estratto un olio speciale, destinato a proteggere il volto dei contagiati dai segni della malattia.

Carattteristiche

Le foglie del Ciclamino sono carnose, vestono un bel verde lucidodecorato con eleganza dalle nervature – e hanno un profilo a forma di cuore.

Le fioriture durano diverse settimane; iniziano nella stagione autunnale, attraversano l’inverno e coprono parte della primavera.

In quella stagione, la pianta rallenta la sua attività vegetativa e si prepara al riposo estivo.

I fiori diffondono un piacevole profumo e dispiegano grandi petali, dipinti di bianco, rosa rosso o viola, secondo varietà. Gli intensi colori sfumano talvolta – nello stesso fiore – dalle componenti del rosso e del viola al bianco candido.

Collocazione e cure

Il Ciclamino non ama l’esposizione diretta alla luce del sole; è meglio posizionarlo alla mezz’ombra, protetto da un albero, una siepe o una tettoia.

Il suo habitat naturale è un composto di terra fertile, soffice e ben drenata. Va mantenuto umido, innaffiandolo con regolarità, ma occorre evitare i ristagni d’acqua, aggiungendo, magari, un po’ di sabbia.

Il suo sviluppo può essere coadiuvato dal conferimento mensile di concime per piante fiorite, con un po’ di potassio, in grado di esaltare la fioritura.

Non richiede particolari potature e sarà sufficiente eliminare le foglie e gli steli secchi, oltre ai fiori appassiti, per stimolare la generazione di nuovi boccioli.

Le immagini della cover e della galleria sono state tratte dalla piattaforma free Pixabay.