Ecosostenibilità e tecnologia a New York

Il primo Parco underground nel Lower East Side di Manhattan

A New York il verde degli alberi è un colore ben presente nell’affresco della Grande Mela.

Che, ancora una volta, si dimostra particolarmente sensibile all’innovazione ecosostenibile, dai parchi, ai giardini privati, ai tetti dei grattacieli.

Dopo l’apertura della High Line, il parco elevato lungo gli antichi binari della West Side, New York dà il via al progetto “Lowline”, il primo giardino sotterraneo che sorgerà nel terminal della metropolitana, nel Lower East Side.

L’idea nasce nel 2009 dalle menti creative di James Ramsey e Dan Barasch che progettano il Parco secondo la tecnologia della luce solare remota: i raggi del sole vengono filtrati da una parabola esterna e riflessi in una tettoia solare sotterranea per facilitare la fotosintesi, indispensabile per la vita della vegetazione.

Un vero e proprio giardino che porterà nuova economia al quartiere e migliorerà la qualità di vita dei suoi abitanti; la Lowline, infatti, non è solo un parco, ma un spazio culturale molto dinamico dove incontrarsi e condividere.

Il Parco verrà inaugurato nel 2020 ma nel frattempo è possibile visitare la Lowline Lab, il laboratorio di presentazione del progetto aperto al pubblico tutti i weekend del mese.

Un’idea davvero unica nel suo genere in cui l’archeologia industriale incontra le più avanzate tecnologie per dar vita ad un parco visitabile tutto l’anno in qualsiasi condizione climatica.

Via – Radio Monte Carlo

– VNY

-Daily News

– Urban Contest Magazine

-Newsonia