Coal Drops Yard e lo studio di Thomas Heatherwick

coal drops yard thomas heatherwick
Coal Drops Yard di Thomas Heatherwick - ©diamond geezer (Flickr CC BY-NC-ND 2.0)

Il Coal Drops Yard è un centro commerciale a King’s Cross di Londra che contiene quasi 10000 metri quadrati di negozi e ristoranti ideato dallo studio di Thomas Heatherwick. È stato costruito convertendo ed estendendo due edifici industriali del 1850 costruiti per immagazzinare e trasferire carbone. Sono collegati da un tetto sinuoso dando così l’impressione che i vecchi edifici fossero fisicamente tesi l’uno verso l’altro.

Indice dei contenuti dell'articolo

Il sito

La costruzione del Coal Drops Yard fa parte di un grande progetto dello studio di Thomas Heatherwick su larga scala a Londra. Altri progetti sono il nuovo grande edificio per Google a King’s Cross e la trasformazione dell’Olympia London.

Nel 2014, lo studio è stato incaricato da King’s Cross Central Limited Partnership di ripensare radicalmente il sito. La coppia di depositi di carbone vittoriani allungati servivano a ricevere carbone dal South Yorkshire distribuendolo intorno a Londra con chiatte e carri. Ma nel corso degli anni i locali furono trascurati diventando dei magazzini, dei locali notturni prima del parziale abbandono nei primi anni 2000.

coal drops yard thomas heatherwick
Coal Drops Yard in costruzione – ©Chris Wood CC BY-SA 2.0

La riqualificazione

La sfida consisteva nel trasformare quel sito così spigoloso e fatiscente in un vivace quartiere commerciale dove il pubblico potesse riunirsi e passeggiare.

Thomas Heatherwick ha lavorato in collaborazione con gli ingegneri dell’Arup Group Limited e i piani del nuovo Coal Drops Yard sono stati approvati nel dicembre 2015. Sarà la società BAM Nuttall ha intrapreso i lavori di costruzione, iniziati pochi mesi sono l’approvazione dei piani. I lavori sono stati completati e il sito è stato inaugurato il 26 ottobre 2018.

L’idea

Il progetto estende le coperture a due falde interne dei magazzini per collegare i due viadotti e definire il piazzale, oltre a creare schemi di circolazione fluidi.

Il progetto estende i tetti a capanna interni dei magazzini per collegare i due viadotti e definire il cortile, oltre a creare modelli fluidi di circolazione. I tetti fluidi, sostenuti da una struttura autoportante in acciaio a 52 colonne completamente nuova e altamente tecnica e si intreccia con il tessuto degli edifici del XIX secolo. Queste estroflessioni si innalzano e si allungano l’uno verso l’altro fino a toccarsi. In questo modo si forma un piano superiore galleggiante completamente nuovo, un grande spazio esterno coperto e un fulcro centrale per l’intero sito. Questo spazio sospeso sopra la strada, vetrato su entrambi i lati, è destinato a diventare un negozio Samsung.

coal drops yard
Coal Drops Yard di Thomas Heatherwick – ©diamond geezer (Flickr CC BY-NC-ND 2.0)

I tetti a due falde estesi sono rivestiti con lastre di ardesia grigio-blu estratte dalla stessa cava gallese di quelle utilizzate sulle strutture vittoriane originali.

Era intenzione dello studio di Thomas Heatherwick rendere Coal Drops Yard poroso, con molti percorsi e ingressi. Hanno creato circa 10000 metri quadri di nuova area commerciale celebrando la struttura e la stoia degli edifici industriali. Sono presenti molte unità di varie dimensioni dai 15 a 1800 metri quadrati, con ingressi su entrambi i lati del sito.

Il futuro

Thomas Heatherwick spera che il Coal Drops Yard diventi un nuovo spazio di ritrovo all’interno di questo grande sviluppo moderno, che è in gran parte composto da uffici. L’architetto voleva rendere il centro commerciale un luogo in cui le persone si riunivano come lo erano un tempo le chiese e le biblioteche.

coal drops yard thomas heatherwick
Coal Drops Yard di Thomas Heatherwick – ©Marc Barrot (Flickr CC BY-NC-ND 2.0)

Maria Giulia Parrinelli

Vi potrebbero interessare anche

©Villegiardini. Riproduzione riservata