Ceramica antibatterica e antinquinante con Italcer

Pavimento e rivestimento a parete Ceramica Rondine collezione Loft

Un gres porcellanato innovativo, in grado di abbattere del 20% le sostanze inquinanti NOx dell’atmosfera, sia il 98,4% dei batteri presenti nell’ambiente. Sono queste le caratteristiche di Advance, la nuova linea di lastre in ceramica antibatterica ed antinquinante in primo fuoco sviluppata da Italcer Group e disponibili sul mercato già da questo autunno. Ci sono voluti due anni di lavoro e un investimento di 2,7 milioni di euro per arrivare alla messa a punto di un prodotto che, proprio nell’attuale situazione post-lockdown, appare di grande attualità.

“Il momento che stiamo vivendo ci ricorda che l’igiene è un aspetto fondamentale per la salute e la sicurezza comune”, afferma Graziano Verdi, Amministratore Delegato. “Advance consentirà di migliorare la salubrità degli ambienti pubblici e privati, se pensiamo a tutti i suoi possibili impieghi”.

Pavimento Cerreto living Hotel di La Fabbrica. La nuova ceramica antibatterica e antinquinante Advance potrà essere declinata in tutte le collezioni dei brand Italcer Group.

Ceramica antibatterica, una ricerca all’avanguardia

Il prodotto è il risultato della collaborazione del team di ricerca e sviluppo Italcer con il Professor Isidoro Lesci, ricercatore chimico di fama internazionale e titolare di oltre 15 brevetti e 50 pubblicazioni. Grazie a un processo fotocatalitico le sostanze inquinanti vengono trasformate in prodotti innocui per la salute. Un progetto che dimostra ancora una volta la propensione di Italcer alla ricerca e all’innovazione.

“Tutte le aziende del Gruppo Italcer (Ceramica RondineLa  FabbricaAVAElios, Bottega e Devon&Devon) avranno a disposizione questi nuovi materiali e vedranno svilupparsi, ognuna secondo la propria identità, importanti spazi nell’ambito dei progetti di architettura contemporanea, ampliando così l’attività del Gruppo in Italia e a livello internazionale”.

Pavimento Lamina Marine Living di Elios

Le caratteristiche antibatteriche di Advance presenteranno infatti un valore aggiunto fondamentale in tutti gli ambienti pubblici che necessitano di un elevato standard di igiene, come alberghi, palestre, ospedali. Ma anche nelle abitazioni private, e nella realizzazione di edifici ecosostenibili. Sono inoltre in corso delle ricerche per testare l’efficacia del prodotto anche nel contrasto della diffusione dei virus.