Vacanze a Settembre: un tuffo nella Sicilia Barocca

Sicilia Barocca: Noto

Vacanze settembrine senza rimpianti: Sicilia Barocca

Se quest’anno le vacanze le fai a Settembre, puoi scegliere un itinerario on the road della Sicilia Barocca: il cuore dolce dell’esotica isola mediterranea in grado di stupirti.

Non sono poche le tappe dell’itinerario barocco siculo, ma ognuna di esse racchiude una bellezza peculiare: qualcuna, non a caso, figura tra i tesori dell’Unesco. La Val di Noto sarà in grado di farti dimenticare il ferragosto in città, puoi scommetterci!

Prima tappa: Noto

Si parte dunque proprio da Noto: qui il trionfo barocco è in Piazza dell’Immacolata, in cui sorge la chiesa di San Francesco. Famosa per la grande scalinata che abbraccia il centro storico, con la sua facciata ingioiellata dalle tonalità cipriate racconta l’antico splendore della cittadina.

Verso il ragusano

Quando avrai finito di contemplare tutti i balconi arzigogolati, potrai spostarti a Ibla, il quartiere storico di Ragusa dall’anima nobile. Fu ricostruito a fine Seicento, dopo il terremoto disastroso del 1693 rifiorendo dalle ceneri: il risultato è una sinfonia barocca lussureggiante che ospita ben 14 dei 18 monumenti della città iscritti al Patrimonio dell’Umanità. Tra tutti spicca, naturalmente, il Duomo di San Giorgio: la sua monumentale facciata si affaccia sulla splendida piazza, spesso cornice dei set del Commissario Montalbano. La riconosci?

Sempre nel ragusano, ma spostandoti verso il mare trovi Modica, famosa soprattutto per la produzione di un cioccolato tutto particolare. È arroccata su una collina, per questo motivo è organizzata su dislivelli che la rendono unica. Tantissime le chiese tardo-barocche della città, tra cui spicca il duomo di San Giorgio.

Direzione Siracusa!

Spostandoti infine sull’altro versante della Val di Noto troverai Ortigia, il cuore storico di Siracusa. Non conoscere il bianco di piazza Duomo è peccato mortale: una sinfonia di puttini e capitelli in pietra calcarea non è replicabile in nessuna parte del mondo.

Dopo un viaggio così, il rientro in ufficio sarà peggiore di qualsiasi villeggiatura in crociera.

Produzione riservata
Pubblicato il: 04/09/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più