Tour enogastronomici in Toscana: Top Five delle cantine

Tour enogastronomici in Toscana: Top Five delle cantine

La Toscana è una terra ricca di sapori, paesaggi e città che vale la pena visitare, almeno una volta nella propria vita. La sua gastronomia e, più specificatamente, la sua enogastronomia sono particolarmente degne di nota, perché stiamo parlando di una terra dove il buon vino è all’ordine del giorno e le cantine che lo producono sono tante e pronte ad accogliere i visitatori di tutto il mondo.

Tour enogastronomici in Toscana: ecco le cinque “tappe obbligate”

Ma quali sono le tappe da scegliere per organizzare i propri tour enogastronomici in Toscana? Abbiamo provato a fare una selezione, individuando cinque cantine da inserire assolutamente tra le tappe del proprio wine tour.

Castello di Banfi

Castello di Banfi sorge in un piccolo borgo medievale nei pressi di Montalcino, a Poggio le mura. Si estende su 2800 ettari di terra, dei quali 850 sono destinati alla viticoltura.

I vitigni di Castello di Banfi vanno dal Sangiovese al Cabernet Sauvignon, dal Merlot al Syrah, dal Pinot grigio allo Chardonnay, dal Sauvignon blanc al Moscadello di Montalcino.

Il tour guidato delle cantine dura circa un’ora e si conclude in enoteca con la degustazione dei vini di produzione propria. Oltre alla visita è possibile completare l’esperienza all’interno del castello accedendo al museo del vetro e del vino, alla balsameria e alla taverna per consumare un delizioso pranzetto tipico.

È possibile, inoltre, godersi la bellezza del borgo di Poggio le mura o pernottare nelle stanze del castello.

Tenute Vignamaggio

Vignamaggio è una delle più antiche aziende agricole del Chianti Classico e si trova a Greve in Chianti, tra Firenze e Siena. Copre circa 200 ettari tra boschi, vigne e ulivi, dei quali 52 sono dedicati alla viticoltura.

I vitigni più rappresentativi sono il Sangiovese, il Cabernet Sauvignon, il Cabernet Franc, il Merlot, il Syrah, la Malvasia e il Trebbiano.

I tour enogastronomici in Toscana devono necessariamente passare per cantine, vigne e giardini di Vignamaggio. Oltre a compiere la visita, è possibile degustare in loco i vini prodotti.

Cantina PetraWine

Un’altra tappa obbligata dei tour enogastronomici in Toscana è PetraWine. Si tratta di una cantina unica nel suo genere, caratterizzata da un’avveniristica struttura incastonata nella collina. La sua architettura reinterpreta quella tipica delle residenze toscane, dove l’edificio si fonde con la vegetazione.

PetraWine si trova a Suvereto, in provincia di Livorno, in Val di Cornia. Qui si producono vini profondi e corposi, a cui è stato conferito il marchio Maremma Toscana Doc.

Il tour della cantina prevede la degustazione di Cabernet Sauvignon, Merlot, Sangiovese, Syrah, Petit verdot e Malbec. Oltre ad assaporare i vini, sarà possibile conoscerne i dettagli più nascosti e scoprire le tecniche utilizzate per la produzione.

Cantina Antinori

Un altro nome che proprio non poteva mancare nell’elenco delle tappe da programmare per tour enogastronomici in Toscana è la Cantina Antinori, appartenente a una delle maggiori famiglie storiche del panorama vinicolo toscano e internazionale.

I vini prodotti dai Marchesi Antinori, infatti, sono esportati nel mondo da intere generazioni, tant’è che la prima produzione risale al 1385.

La cantina si trova a San Casciano Val di Pesa, in provincia di Firenze, e, dal punto di vista architettonico, si presenta come un edificio perfettamente integrato con il territorio. È costruita con materiali locali e con un profondo rispetto per il paesaggio che la ospita.

La Cantina Antinori è a basso impatto ambientale e ad alto risparmio energetico. È circondata da vigneti di Sangiovese, insieme ad altre tipologie come il Canaiolo, il Ciliegiolo, il Colorino, la Malvasia nera e il Mammolo.

L’offerta del wine tour prevede la visita di cantina e vigneti e la degustazione delle migliori etichette prodotte. Il turista potrà optare per diversi pacchetti, all’interno dei quali potrà essere inclusa la visita della barricata, della bottata, della cantina di produzione e del museo.

Una volta concluso il tour, ci si può trattenere alla cantina e cenare o pranzare presso il ristorante presente in loco.

Tenuta Ornellaia

La tenuta dell’Ornellaia si trova tra le colline di Bolgheri, frazione di Castello Carducci, in provincia di Livorno.

Le vigne si estendono a pochi chilometri della costa e d’estate godono di un piacevole clima mediterraneo allietato dal soffio della brezza marina. D’inverno, invece, le colline proteggono le piante dai venti troppo freddi provenienti da nord. Questo microclima permette ai vitigni di crescere con caratteristiche uniche e inconfondibili.

Presso la tenuta vengono coltivati Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Sangiovese, Viognier e Petit Verdot.

Lo staff dell’Ornellaia offre al turista una visita guidata attraverso vigne, cantine e degustazioni di vino. Il tour dura circa un’ora e 30 minuti, si tiene per gruppi di almeno 8 persone, deve essere prenotato preventivamente e alterna emozioni e sapori unici degni dei migliori tour enogastronomici in toscana.

Fonte via – Immagine principale via

Produzione riservata
Pubblicato il: 30/09/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più