Skema: il nuovo filomuro di FerreroLegno salvaspazio

Salva lo spazio con Skema

Con Skema lo spazio trova il suo ordine

Benvenuto ordine: FerreroLegno ha appena inaugurato Skema, un utile e funzionale sistema di chiusure su misura.

L’esigenza di trovare nuovi spazi salvaguardando lo stile trova ora una soluzione nelle peculiarità di questa nuova proposta. Il programma è infatti pensato per risolvere spazi complessi e irregolari: offrendo una straordinaria libertà progettuale, permette di ottenere una continuità assoluta nella parete.

In questo modo gli ambienti vivono una nuova vita grazie ai ripostigli o alle cabine armadio su misura, in grado di chiudere vani sottoscala, nicchie e quadri di controllo.

Il design

Caratterizzato da un design minimale, Skema è costituito da pannelli a filomuro di spessore ridotto, di soli 18 mm, in MDF idrofughi. Il telaio si compone di una cornice in alluminio, giuntata a 45°, con fissaggio a muro a 4 o a 3 lati. È inoltre possibile dotare i pannelli di griglie di areazione per i locali tecnici e di servizio.

Il sistema dispone di pannelli di varie dimensioni:  possono essere montati con sistemi ad anta singola o doppia, sovrapposta o asimmetrica, con chiusure a 4 lati – a battente, vasistas o ribalta – o a 3 lati – a battente o a libro. Quest’ultima proposta è indicata per le aperture molto ampie, ma la progettazione su misura è completamente libera.

Sono ad esempio nate, infatti, soluzioni di forma trapezoidale o rialzate dal piano pavimento.

Le finiture

Le finiture sono variegate: dal laccato opaco Bianco, al Rosso Pechino.

Il programma è inoltre disponibile nella variante grezza, che permette una personalizzazione totale grazie alla colorazione dei pannelli nella stessa tonalità della parete. Ma è anche prevista l’applicazione di carta da parati, che permette di ottenere un mimetismo assoluto.

Vivi l’esperienza di Skema

E se hai ancora dei dubbi, recati in uno degli store di FerreroLegno: a illustrarti al meglio le potenzialità di Skema, l’aziena ha messo a punto Touch me, uno strumento che riproduce l’estetica finale e ne illustra tutte le funzionalità.