Prendersi cura dei cactus: i consigli da seguire per coltivarli in casa

succulente

Anche i cactus hanno bisogno di particolari attenzioni; è vero che sono piante facili da coltivare e da mantenere (tant’è vero che sono le predilette per i pollici neri), ma prendersi cura dei cactus è una missione davvero importante.

I cactus, scientificamente chiamati succulente, hanno il grande potere estetico di rendere ricco di giardino e il terrazzo e sono perfetti anche per decorare gli spazi interni di casaMagari creando un piccolo angolo verde proprio lì, lungo la parete rossa del salotto.

Quindi come prendersi cura dei cactus? Ecco gli step da seguire.

Prima di prendersi cura dei cactus è necessario seguire alcuni passaggi

I step, l’acquisto e la coltivazione

Tieni presente che al momento dell’acquisto, il cactus è sistemato in un vaso di piccole dimensioni. Si consiglia quindi di trapiantarlo in contenitori più ampi per consentire un maggior flusso di aria.

Se necessario, qualora il terreno fosse particolarmente arido, di irrigarlo con qualche goccia di acqua almeno una volta a settimana o ogni dieci giorni.

Assicurati che il terriccio sia ben drenato e posizionato sul fondo del vaso e intorno alla piantina.

Aggiungi poi un piccolo strato di ghiaia o sabbia sulla sommità del terriccio e posiziona il cactus in un ambiente asciutto e ben soleggiato.

II step, il concime

Durante il periodo di crescita, il cactus ha bisogno di ricevere la giusta dose di minerali. Quindi procurati un nutriente per piante da appartamento a base di azoto, fosforo e potassio. L’azoto contribuisce ad una crescita rigogliosa della pianta, il fosforo delle sue radici e il potassio favorisce la corretta fioritura e aumenta la tolleranza al freddo.

III step, l’irrigazione

Come abbiamo già accennato, attenzione al terreno che non deve rimanere troppo asciutto per lunghi periodi.

In linea di massima, i cactus vanno annaffiati una volta a settimana e a seconda della grandezza del vaso dobbiamo prendere qualche misura in più. Ovvero l’acqua va lasciata cadere poca alla volta cercando di bagnare il terreno uniformemente. Ricordati di svuotare il sottovaso per evitare ristagni d’acqua.

IV step, la cura

Generalmente i cactus non hanno bisogno di potature per crescere ma è bene tenere d’occhio la fioritura che non abbia fiori secchi o parti marce.

Il cactus è la dimora preferita della cocciniglia e del ragnetto rosso; quindi, attenzione pollice verde! Prendi tutte le giuste precauzioni (che puoi leggere qui).

Via – Tutto Green

Produzione riservata
Pubblicato il: 12/01/2018
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più