Porta blindata: tutti i consigli per una casa a prova di ladro

Mettere in sicurezza la propria abitazione

Voler mettere in sicurezza la tua casa con una porta blindata è una scelta ben ragionevole.

Soprattutto per chi ha la più grande fobia dei ladri, ma anche per chi preferisce vivere in totale sicurezza senza avere sorprese. E la serratura della porta blindata è senz’altro un elemento da non trascurare.

Vediamo insieme quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione per avere una casa a prova di ladro.

Consigli utili nella scelta della porta blindata

Prima della fase d’acquisto dobbiamo tener d’occhio le caratteristiche della nostra futura porta:

  1. La serratura di sicurezza, il cuore della porta blindata, può essere più o meno sofisticata (dipende dalle tue esigenze): non consigliamo quelle con chiavi a doppia mappa perché facilmente apribili con i famosi grimaldelli bulgari. Sì invece alle serrature con il cilindro a profilo europeo di sicurezza dotato quindi di chiavistelli e un sistema a molle. La chiave è molto elaborata e quindi più sicura.
  2. Il telaio assolutamente rinforzato in lamiera ripiegata.
  3. Il controtelaio in acciaio zincato con uno spessore dai 2 mm in su e rigorosamente sagomato poiché è a più elevata tenuta
  4. Lo stile dell’anta di sicurezza può essere scelto in base ai propri gusti, meglio se dotato di rinforzi in acciaio elettrozincato e con profili ripiegati.

Fase di installazione: come si installa la porta blindata?

Installare la porta blindata è un’operazione tanto delicata quanto fondamentale perché possa garantirci la perfetta sicurezza in casa.

Fissaggio al muro: il telaio va fissato al muro per assicurare la massima tenuta della porta contro i tentativi di furto. E per consentirlo, vanno saldate al bordo delle zanche in acciaio che penetrano nel muro per oltre 15 cm. Inoltre vanno fissare con il cemento a presa rapida.

Rinforzo delle pareti: Se la parte in muratura è fragile può essere sostenuta da una rete metallica elettrosaldata o, in alternativa, si possono applicare dei prodotti miscelati di cemento.

Da non dimenticare la classe di sicurezza

Come ad ogni elettrodomestico viene applicata la classe energetica, anche la porta blindata ha una certificazione che ne identifica l’efficenza di sicurezza.

Si parte dalla classe 1 per toccare il 6, il massimo della resistenza e della sicurezza antieffrazione. Per intenderci, una porta blindata di classe 4 è resistente sia ai cacciavite e alle tenaglie, ma anche al piede di porco, ai trapani e alle seghe.

Da oggi con una casa a prova di ladro, puoi dormire sonni tranquilli.

Via – Guida Consumatore

Produzione riservata
Pubblicato il: 06/10/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più