Piante succulente: tutti i consigli per la cura d’inverno

Piante grasse per idee creative

Le piante succulente, conosciute anche come piante grasse, sono il giusto compromesso per chi non è un abile pollice verde: durano a lungo, sono facili da coltivare e da mantenere, costano poco e offrono un’ampia gamma di specie.

Tuttavia non dobbiamo escludere l’ipotesi di dover fornire le minime cure: è vero che le piante succulente in natura sono autosufficienti ma, una volta allontanate dal loro habitat e coltivate in vaso in un ambiente domestico, hanno bisogno delle giuste attenzioni.

Soprattutto se crescono in ambienti chiusi.

Come proteggere le piante succulente dall’inverno

Innanzitutto assicuratevi di posizionarle in un luogo asciutto, ben ventilato e luminoso; le temperature interne non devono scendere sotto i 10°C (al momento dell’acquisto, informatevi con precisione dal venditore, alcune specie resistono a temperature inferiori ai 0°C).

Anche le piante succulente coltivate in casa vanno irrigate nel periodo invernale.

Si consiglia quindi di bagnarne il terriccio ogni 20 giorni oppure una volta ogni 15 a seconda della composizione del terreno. Inoltre potete provare a nebulizzare la pianta con acqua piovana o distillata.

Un occhio di riguardo alle piante succulente con fiore, come nel caso dell’Ariocarpus: attenzione a non bagnare i fiori perché si potrebbe causare la nascita di muffe.

Tutte le piante succulente hanno bisogno di semplici cure

Specialmente le piante che vivono in appartamento rischiano di essere sommerse dalla polvere, soprattutto in inverno con l’accensione dei termosifoni.

Quindi Step 1: eliminare la polvere, che rallenta la fotosintesi clorofilliana, con uno straccio umido o con pennellino morbido. Se la succulenta presenta spine è possibile rimuovere la polvere con l’aria fredda del phon.

Step 2: Via i fiori appassiti da estirpare con appositi guanti protettivi.

Quando e come possiamo trapiantarle?

Il periodo migliore per il trapianto è la primavera, se necessario ogni due anni.

Vaso delle giuste dimensioni della pianta, profondo e alto per consentire un buon drenaggio. Terriccio fertile che ospita una buona quantità di argilla espansa, pietra pomice o ghiaia.

Pronti per un giardino da interni con i fiocchi?

Via – Idee Green

Produzione riservata
Pubblicato il: 06/10/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più