Piante d’autunno: tutto l’argento dello Stachis

Le foglie della pianta Stachis

La risposta all’autunno è: Stachis

Se ami coltivare le piante anche in autunno non può di certo mancare nel tuo angolo verde lo Stachis, un cuscino di morbide foglie verdi dai riflessi argentati.

È una pianta erbacea perenne che ha origini nella regione del Medio Oriente che proprio in ottobre/novembre dona il meglio di sé.

Tutto quello che devi sapere per coltivarla

Altrimenti nota come Stachys lanata o bizantina, questa pianta infatti combatte le temperature più rigide ed è perfetta per riempire le fioriere. Appartiene alla famiglia delle Lamiaceae e presenta foglie rugose dalla forma ellittica, ricoperte da un’affascinante lanuggine argentata.

Si coltiva in piena terra e ha bisogno di un terreno fertile granulare a lenta cessione concimato con stallatico o qualsiasi sostanza organica matura. I suoi fusti fioriferi sono lunghi all’incirca dai 10 ai 20 cm e nel periodo estivo si popolano di piccoli e vellutati fiori violacei.

La Stachis preferisce stare a mezz’ombra, ma riesce a sopportare la luce diretta del sole se esposte a zone arieggiate. Molto facile da coltivare, questa pianta ha poche esigenze: tra queste, c’è quella del terreno, che dev’essere costantemente umido. Per questo motivo si consiglia la doppia annaffiatura quotidiana durante i mesi più caldi.

Don’t try this at home

Una piccola curiosità: pare che in Brasile venga anche utilizzata come erba commestibile, ma non ha valori nutrizionali eccellenti. Noi preferiamo di certo ammirarla (intatta!) in tutta la sua bellezza: per un autunno dal pollice verde pieno di magia.

Produzione riservata
Pubblicato il: 10/11/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più