Palazzo Pucci a Firenze ha una lunga storia da raccontare. Sicuramente una delle dimore storiche più importanti della città, il palazzo risale al XVI secolo, un’epoca di grande vivacità culturale, soprattutto per Firenze.

A pochi passi dal Duomo, all’angolo esatto tra via dei Servi e via Ricasoli, Palazzo Pucci è stato da poco restaurato (dopo cinque anni di sostanziosi interventi guidati dall’Arcidiocesi) e apre alla città alcune delle sue sale più preziose.

Palazzo Pucci, una storia di famiglia e un crimine

Questo palazzo racchiude una narrazione che merita di essere raccontata.

Palazzo Pucci è costituito da tre nuclei: il primo risale al 1480, quando Antonio Pucci acquistò in questa zona fertile alcuni orti e residenze. Con il tempo, circa cinquant’anni dopo, il quartiere subì interventi e ampliamenti architettonici di notevole rilievo ad opera di illustri architetti e artisti.

Nel 1901 viene dichiarato Patrimonio Artistico Nazionale dalla Direzione Generale delle Antichità e Belle Arti.

Se c’è qualcosa che rende davvero unico per bellezza il palazzo, è la maestosità e il fascino inebriante degli affreschi dei grandi saloni. E pensare che le tele e le sculture siano un valore aggiunto, è davvero riduttivo. Tutto risplende nella sua essenza più vera.

Una storia di famiglia certo, che passa di generazione in generazione, ma la notorietà di Palazzo Pucci si deve ad un preciso crimine, a quella che è passata alla storia come la “congiura dei Pucci”. Era il 1559 quando, dopo un lungo periodo di alleanza con la famiglia de I Medici, Pandolfo Pucci ordinò a due sicari di sparare al Granduca Cosimo I. E lo fecero proprio lì, dalla finestra di una stanza al piano terra, all’angolo con via dei Servi; quella che venne murata per sempre. Pandolfo, scoperto, venne impiccato insieme ai suoi complici.

Firenze si riappropria del suo diamante più bello

Palazzo Pucci, che dà il nome all’omonima via, è oggi diviso in due porzioni: una spetta giustamente alla famiglia Pucci, l’altra all’Arcidiocesi che, tra l’altro, ha seguito i lavori di restauro con il support della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.

Ed è grazie all’intervento di restauro che sono state riportate all’antico splendore le due sale più preziose, il “Salone di Apollo” e la “Sala di Paride”, riccamente decorate e affrescate.

Inoltre, al piano nobile del palazzo, è appena nata la Palazzo Pucci Events & Academy, una nuovissima realtà costituita da affermati professionisti che ha l’onore di farsi carico dell’organizzazione e della gestione di eventi soprattutto a tema wedding.

Una conquista, una bella soddisfazione per la città che, oltre a valorizzare uno scrigno ancora poco conosciuto, può vantare di un’ulteriore valorizzazione del centro storico.

Via – Sito web Palazzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here