Orto sul terrazzo: cosa e come coltivare?

Ispirazioni pre-estive

Per chi come me è appassionato di verde e di ortaggi, questo è sicuramente il periodo migliore per liberare il proprio estro creativo in terrazza o sul balcone per curare il mini orto urbano. Piante aromatiche, verdure, frutta, piccoli arbusti, tutte combinazioni di colori che profumano di una primavera sbiadita che lascia lentamente il posto all’estate.

Sposare la filosofia green è un dovere per ognuno di noi, un modo sano e salutare per vivere meglio. E poi, non c’è niente di meglio che uscire in terrazzo e cogliere pomodori ciliegini, qualche foglia di basilico e un limone che odora di Sicilia. Tutto a chilometro zero!

Ma come preparare e coltivare un orto urbano?

Prima di tutto, ogni ingrediente deve sposarsi perfettamente con il “vicino”: prepara la terra da riporre in vasetti di terracotta o in contenitori di vetro per marmellate ricordando di fare alcuni fori sul fondo per evitare i ristagni di acqua. Se vuoi usare i fertilizzanti assicurati che siano 100% di origine naturale oppure in grani o liquidi. Per favorire maggiormente il deflusso dell’acqua in eccesso crea uno strato di 1-3 cm di cocci, ghiaia o argilla.

Rispetta le distanze: ogni pianta ha bisogno di un proprio spazio vitale per crescere rigogliosa e fai attenzione a scegliere la giusta esposizione al sole.

É tempo di piantare gli ortaggi che più preferisci e di idratarle solo dopo esserti assicurato che il terriccio sia asciugato e di colore chiaro. Quando? La mattina presto o dopo il tramonto, a intervalli regolari ed evitando possibilmente di bagnare le foglie.

Quali sono le cinque piante più facili da coltivare?

La lattuga, il basilico, le carote, le fragole 5 stagioni e i pomodori.

Via – Orto Mio

Per immagini – Donna Moderna

Produzione riservata
Pubblicato il: 14/06/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più