SUL MONTE DI PORTOFINO

Il porticato ricoperto di bouganville dal quale si gode una vista splendida sul mare e sul promontorio di Portofino

TESTO DI FRANCO NICCOLI / FOTO DI ANDREA VIERUCCI / HA COLLABORATO ANNA MARIA EUSTACHI

UNA VISTA STRAORDINARIA SUL GOLFO DEL TIGULLIO, TRA PORTOFINO E PARAGGI, PER LA CINQUECENTESCA VILLA SAN SEBASTIANO,
RISTRUTTURATA NEGLI ANNI 70 DA GAE AULENTI

Villa San Sebastiano, che prende il nome dalla Cappella del santo omonimo che si trova a pochi metri, è adagiata su un grande terrazzamento ricavato sulle pendici del Monte di Portofino, in un luogo che gode di una vista unica e straordinaria sul Golfo del Tigullio, a metà strada tra Portofino e la Baia di Paraggi. In origine era una casa colonica, costruita intorno al 1500, sul terreno reso pianeggiante da un lavoro di bonifica che aveva permesso di recuperare un’ampia area (in pratica un altipiano di due ettari, unico esempio del genere sulla costa tra La Spezia e Genova) e di utilizzare le pietre di recupero per costruire l’enorme muro di contenimento e il lungo colonnato che circonda tutta la proprietà. Il casale fu poi utilizzato come convento fino alla prima metà del 1800, quando venne acquistato da una famiglia aristocratica milanese e trasformata nella prima villa residenziale di una località che sarebbe diventato molti anni dopo una delle più ammirate e desiderate mete turistiche a livello internazionale. Nel 1970 la casa fu acquistata da un imprenditore milanese che affidò i lavori di ristrutturazione a Gae Aulenti. “Esternamente”, dice il proprietario, “non è stata toccata poiché si tratta di un bene tutelato, situato nel Parco regionale naturale istituito nel 1925. All’interno, l’impronta del famoso architetto milanese si fa notare con grande personalità. Gae Aulenti ebbe l’ingegnosa intuizione di riprendere il disegno del colonnato esterno, oltre che il colore, e ridisegnare gli interni della casa riproducendo queste colonne che in tutta l’abitazione sostituiscono quasi completamente le porte tra un locale e l’altro, lasciando questi stupendi scorci di vista fra interni ed esterni della casa”. Una delle caratteristiche più originali e suggestive della villa è quella di poter ammirare da ogni finestra e da ogni apertura delle magnifiche viste su un paesaggio inimitabile. Un grande terreno circonda la casa con lo straordinario colonnato ricoperto da fiammanti bouganville, prati verdissimi, fiori, uliveto, frutteto e l’orto. “Curiamo personalmente il giardino, con il contributo di due giardinieri. Riusciamo così a mantenerlo in perfetta forma e a ricavarne una piccola produzione di vino, olio, pomodori, ortaggi e frutta”. Un’oasi verde incredibile, circondata da un mare splendido e dal monte che, alle spalle, offre la sua protezione.

Produzione riservata
Commenti