A pochi chilometri da Firenze, un borgo antichissimo rinasce grazie alla famiglia Ferragamo diventando un polo d’attrazione turistica d’eccezione, per trascorrere qualche giorno in un’oasi di benessere. È Il Borro, villaggio tipicamente toscano in cui il tempo sembra essersi fermato.

Un atto di fede che dura nel tempo

Ricco di storia, da Il Borro passarono anche i Principi Germani di Savoia-Aosta ovvero il Duca di Aosta Emanuele Filiberto, Il Conte di Torino Vittorio Emanuele e il Duca degli Abruzzi Luigi Amedeo. Ma è nel 1985 che Ferruccio Ferragamo si innamora perdutamente della tenuta, prima affittandola per le vacanze con la famiglia e, nel 1993, decidendo di acquistare la proprietà, restaurandola per portarla all’antico splendore. Nel rispetto della sua antica storia di crocevia delle genti, Ferruccio Ferragamo ha fatto del Borgo, della Villa e di alcune residenze della Tenuta una destinazione di lusso, apprezzata dai turisti di tutto il mondo che in questo posto possono rivivere una dimensione antica, pur godendo di tutti i comfort. Sono state riaperte anche le botteghe degli artigiani (ceramica, gioielli, pittura, scarpe su misura…) che mettono a disposizione degli ospiti i loro segreti con i corsi organizzati dal Relais per adulti e bambini.

In villa, in una suite o in un casale?

Il Borro offre diversi tipi di sistemazioni tra le ville di lusso e le prestigiose suites all’interno del borgo medioevale. Villa Il Borro la più classica (con 20 posti letto e piscina interna), o quella più rurale di Chiocci Alto (la più bella vista panoramica della tenuta) o preferendo lo stile contemporaneo, Villa Casetta, immersa nei vigneti di Merlot. Nel borgo medioevale, 39 suites di grande charme accolgono gli ospiti in un’atmosfera unica, dove il relax incontra il lusso semplice delle camere con vista sulla campagna toscana e le living room con camino.

Alle lussuose soluzioni del Relais si aggiungono 5 fascinosi casali, dedicati alla formula dell’agriturismo. Qui ci si immerge nella natura, tra gli animali in libertà, nella semplicità del vivere toscano, usando il borgo come il centro abitativo… proprio come avveniva in passato. Con l’agriturismo 45 posti letti si aggiungono ai 106 del Relais.

La famiglia Ferragamo, invece, ha tenuto per sé la casa del fattore.

Il benessere è di casa a Il Borro

Al fascino della tenuta nella campagna Toscana, si aggiungono i comfort messi a disposizione degli ospiti. Come la SPA, per trovare il piacere di un massaggio o di un percorso personalizzato. Novità della stagione 2017 sono i Wellness Retreats, soggiorni all’insegna del benessere, strutturati sia per gruppi, che su misura per ogni singola richiesta. Non può mancare la ristorazione con l’Osteria del Borro che affaccia sul borgo medioevale e il Tuscan Bistro nell’area de La Corte, sorta dove un tempo si trovavano le vecchie stalle della tenuta.

E, per rispettare la tradizione di questo luogo, l’ospitalità di lusso si integra con la vita di un’azienda agricola d’avanguardia. È dai 700 ettari della tenuta Ferragamo che arrivano olio, noci, cereali e vino. Specialmente quest’ultimo è il vanto di famiglia: quaranta ettari di vigneti, infatti, sono coltivati a Sangiovese, Merlot, Cabernet, Sauvignon, Syrah. Tra le etichette: Pian di Nova, Polisena, Borro, per un totale di 200 mila bottiglie l’anno esportate in tutto il mondo.

Il Borro fa parte dal 2013 del prestigioso Relais&Chateaux. Per maggiori informazioni consultate il sito ufficiale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here