I giardini di Palazzo Farnese a Viterbo

Dettagli del giardino di Palazzo Farnese

Palazzo Farnese: un concentrato di splendore

Tra i luoghi più affascinanti del Lazio c’è Palazzo Farnese a Caprarola, in provincia di Viterbo.

Commissionata dal cardinale Alessandro Farnese, la Villa fu progettata dall’architetto Jacopo Barozzi da Vignola. Già noto per la Villa Giulia di Roma, a lui si devono numerosi lavori. Come le splendide realizzazioni della facciata della Chiesa di Santa Maria dell’Orto nella capitale e la Basilica di Santa Maria degli Angeli ad Assisi.

Una dimora manierista

Il capolavoro di Caprarola è uno degli esempi più felici di dimora manierista. Dalla forma pentagonale, presenta infatti un cortile circolare centrale con porticati sovrapposti in cui era situata la cosiddetta bocca della verità. Si tratta di un foro atto a raccogliere l’acqua piovana.

I lunghi lavori portarono alla realizzazione di una classica residenza rinascimentale. E in seguito diventò luogo di villeggiatura estiva della corte cardinalizia.

Un’immersione totale nella natura

Per isolare il palazzo il Vignola fece tagliare la collina con delle scalinate. In questo modo permise l’integrazione della costruzione con la natura.

Alla villa sono stati dunque annessi i cosiddetti Orti farnesiani. Si tratta di un’organizzazione botanica di ordine tardo-rinascimentale realizzata con un sistema di terrazzamenti dietro la villa. L’architetto, forte degli studi in merito condotti in Francia, organizzò un sistema di ponti per collegarli alla residenza. I lavori per il giardino si conclusero solo nel 1630, grazie alla direzione di Girolamo Rainaldi.

Gli assi prospettici dei due giardini segreti si dipartono dalle facciate nord-est e sudovest. E si concludono in due fontane: quella dei Satiri e quella della Venere che sorge dal mare.

Ospiti illustri a Palazzo

All’interno dei giardini si trova una piccola, graziosa costruzione dall’aria quieta. Fu scelta da Luigi Einaudi come luogo di villeggiatura estiva durante gli anni della Presidenza della Repubblica.

Ambienti così belli sono stati d’altronde premiati dal mondo della cinematografia. E sono diventate scenografie per serie tv come I Medici e Masters of Florence.

Non ci sono dubbi: è una dimora storica da visitare assolutamente!

Produzione riservata
Pubblicato il: 10/11/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più