I giardini non hanno segreti per Paghera: ecco perché

La Villa Saint Laurent in Costa Azzurra

Scopri il mondo di Paghera

Quando si tratta di progettazione di giardini, Paghera è in prima linea da oltre 150 anni.

La storia dell’azienda affonda infatti le radici nel 1865, quando noti paesaggisti e architetti unirono le forze per migliorare il contatto con la natura. Già il nome, d’altronde, denuncia le intenzioni del gruppo: in dialetto bresciano pagher vuol dire abete e, per estensione di significato, foresta.

Ben cinque generazioni di vivaisti hanno messo a frutto i loro studi e la loro esperienza al servizio di chi vuole affidarsi ad una progettazione a tutto tondo.

L’incredibile storia di Paghera

La storia del gruppo attraversa gli anni aggiungendo risultati stupefacenti. Era il 1972, ad esempio, quando dà vita al primo studio di Landscape Architecture italiano, che ancora oggi detiene il primato di qualità nel Bel Paese. Durante gli Anni Ottanta nasce la Divisione Codra (Centro Difesa e Recupero Ambientale) che si occupa di salvaguardia, restauro e recupero ambientale.

La grande evoluzione si afferma tra il 2006 e il 2007, quando da S.p.A. diventa Holding, comprendendo quattro rami principali. Si tratta di Green Philosophy, che si dedica alla progettazione paesaggistica, architettonica e urbanistica; di Communication, che elabora strategie di marketing ed eventi; Eco-Biotech, che è l’evoluzione della Divisione Codra; infine Real Estate, che si occupa di sviluppo immobiliare e negoziazione.

L’importanza crescente dell’azienda si afferma poi a livello internazionale. Nel 2013, ad esempio, riqualifica la città russa di Kazan, in occasione delle Universiadi. E nello stesso anno avvia il progetto Green Imprinting, la prima foresta disegnata con direttive digitali.

Negli ultimi anni si specializza nella realizzazione di ville prestigiose e centri importanti. Risalgono solo a quest’anno i progetti per il Parco Presidenziale di Astana, il restyling del villaggio turistico di Faranah e la realizzazione del centro multifunzione di fronte le Piramidi di Giza.

Un’immersione nel verde più puro

Il fascino dell’azienda, d’altronde, è rispecchiato dalla sede, immersa in un’area verde vasta. L’edificio presenta lineamenti regolari, evocando l’immagine della classica serra in ferro e vetro. Al suo interno sono infatti presenti esemplari di fiori e piante tropicali, che accolgono gli uffici del personale.

Intorno all’edificio si sviluppa un elegante giardino con viali di giochi d’aqua: qui emerge uno Charming Lodge, che si affacciano sul laghetto del giardino del drago. Un luogo di serena meraviglia sorvegliato dalla scultura in pietra.

E non solo: un altro angolo di segreto splendore si cela nel giardino bianco, che accoglie fiori eleganti accomunati dal colore: dalle azalee alle rose, dalle acacie ai tulipani, è un’esplosione in white.

Il rischio è quello di andare in visita per un progetto e voler cambiare immediatamente indirizzo di residenza.

Produzione riservata
Pubblicato il: 05/12/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più