EDITORIALE luglio – agosto 2015

EDITORIALE luglio – agosto 2015

DI FRANCO PERFETTI

VIAGGIO D’ESTATE NELL’ITALIA PIÙ BELLA

Villegiardini è andato questo mese alla ricerca dell’estate italiana. Un lungo viaggio per ritrovare la bellezza e i simboli che rendono unico il Bel Paese, con i colori e le atmosfere di una stagione che ha ispirato e incantato generazioni di visitatori. Si parte da uno dei luoghi simbolo, la via Appia (a pagina 42) dove viene presentato un bel casale circondato dai pini che hanno reso famosa la città eterna. Una dolce quiete fra il verde degli arbusti, le fioriture bianche delle Annabelle, hydrangee tra le più eleganti, e delle gardenie profumate; tra il cinguettio degli uccelli e dei pappagallini verdi che, da qualche tempo, popolano la zona. Dalla città eterna a Positano (a pagina 64), dove Fausta Gaetani, interior decorator, ha rimesso a nuovo un luogo incantevole: “L’obiettivo era di ricreare l’eleganza delle antiche case della Costiera; la magnifica posizione, e i suoi giardini a picco sul mare, lo rendono uno dei posti più belli del mondo”. Qui è stata ristrutturata la magnifica serra e lo spazio esterno, con la passeggiata e gli eleganti terrazzamenti. Da Positano alla Puglia, nella masseria appena restaurata a pochi chilometri da Ostuni e a due passi dal mare (a pagina 104). Cieli estivi di un blu intenso, atmosfere mediterranee, il sole che riscalda la terra coltivata a grano, gli ulivi centenari e le carrube. Si sente il calore e il profumo di una terra antica, profondamente legata alle radici della Penisola. Il viaggio continua a Venezia nell’incantevole Palazzo Albrizzi (a pagina 74) che dalle sue terrazze domina tutta la città. Poi la visita al giardino di Santa Margherita, un pezzetto di Tropico realizzato da Marco Bay, architetto paesaggista, che domina il porto ligure. Ancora, un piccolo angolo della Sardegna più vera, in Gallura, sul promontorio di Capo Ceraso (a pagina 132), dove si trova un bel giardino realizzato tra le dune di sabbia che si affacciano sul mare di Li Cuncheddi. E infine il tabià, sui monti Val Zolda (a pagina 90) dove un sapiente recupero ha dato nuova vita all’antico fienile, nell’incantevole paesaggio affacciato sulle Dolomiti.
A pagina 151, Villegiardini presenta una rassegna delle ultime novità per gli appassionati del gardening e a pagina 167 sei bellissime proposte immobiliari per chi ama la natura e le atmosfere del Salento.

 

Produzione riservata
Pubblicato il: 17/11/2015
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più