Castello Banfi: per vivere un’esperienza di assoluto relax nella campagna toscana

Chiudete gli occhi, immaginatevi tra qualche mese, quando il grande freddo sarà passato e una timida primavera starà già facendo capolino attorno a voi. Aggiungete anche qualche giorno off dal lavoro e dallo stress, per rilassarsi in un luogo celeberrimo del panorama italiano e in una dimora di charme assoluto. Siamo a Castello Banfi nella zona della Toscana di Montalcino: un paradiso per gli occhi, per il palato e per la mente.

Tutto ebbe inizio per un bicchiere di Brunello

Dici Banfi, dici Brunello. Aggiungiamo anche un “di proprietà della famiglia Mariani” e abbiamo definito una storica produzione di vini conosciuta in tutto il mondo. Era il 1978 quando a Montalcino venne fondato il Castello Banfi, assemblando una proprietà di 2830 ha. per la produzione di vini di qualità. Fu così che il territorio – e il suo particolare microclima perfetto per la produzione di vini di alto pregio – si legò indissolubilmente alla famiglia e ai vigneti, decretandone lo sviluppo degli anni a venire.

Col passare del tempo, la famiglia allargò l’interesse per le zone toscane limitrofe – Bolghieri, Maremma, Chianti – e acquisì anche la storica cantina Bruzzone, oggi Banfi Piemonte: una perfetta unione tra la tradizione dello spumante piemontese e l’esperienza enologica toscana.

Puntare sull’accoglienza: la Taverna, la Sala dei Grappoli e l’Enoteca Banfi

Si dice sempre che gli italiani sono un popolo accogliente. E proprio su questo ha voluto puntare il Castello Banfi, facendo diventare il Castello di Poggio alle Mura uno straordinario centro di primissima ospitalità, articolata in diverse proposte. I numerosi ospiti potranno godere dell’esperienza della visita all’Enoteca Banfi e della degustazione degli eccellenti vini accompagnati da altrettanti formaggi. Per pranzo invece, ecco serviti piatti ricchi di tradizione e autenticità presso La Taverna. Infine, per la cena, ecco l’elegante e raffinata Sala dei Grappoli con il suo menu stagionale.

Non solo vino: il relax e lo charme di Castello Banfi-Il Borgo

Da marzo 2007 la famiglia Mariani decise di aprire anche il Castello Banfi – Il Borgo, un gioiello dell’ospitalità italiana. 14 lussuose stanze, incluse 5 suite, completano la già ampia gamma di prodotti e servizi offerti agli ospiti. Lo charme di questa storica dimora e il suo ambiente raffinato sono il luogo ideale per rilassarsi immersi nella campagna toscana, in uno dei luoghi storici più suggestivi e meglio conservati della zona. L’ultimo tocco per completare questa fantastica esperienza bucolica: Castello Banfi mette a disposizione degli ospiti una linea di prodotti esclusivi di vino-terapia, ottenuti elaborando le uve Sangiovese Brunello e studiati per il piacere ed il benessere del corpo.

Le aperture delle strutture durante l’anno

L’hotel Castello Banfi – Il Borgo ha da poco chiuso, si sta però già preparando ad aprire nuovamente le sue porte ai visitatori a partire da marzo 2018. È già possibile prenotare il soggiorno sul sito ufficiale della struttura. Anche la Sala dei Grappoli segue i medesimi periodi di apertura/chiusura dell’hotel; invece, la Taverna Banfi rimarrà aperta fino al 17 dicembre per poi riaprire a febbraio. Sempre aperta invece l’Enoteca, dove è possibile degustare l’intera gamma dei vini Banfi.

 

Produzione riservata
Pubblicato il: 16/11/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più