I borghi più belli d’Italia: la dolomitica Sottoguda

La splendida Sottoguda

Sottoguda, che meraviglia!

Sottoguda è entrata da poco nella lista dei borghi più belli d’Italia, eppure il suo fascino è indiscusso da sempre. Si tratta infatti di un gioiello di frazione incastonata tra le Dolomiti: risponde al comune di Rocca Pietore, in provincia di Belluno.

Ai piedi della Marmolada, si trova all’imbocco della Gola Dei Serrai e sembra quasi provenire da un’altra dimensione spazio-temporale.

Un’origine storica illustre

Le prime testimonianze scritte riguardo alla sua esistenza risalgono al 1260, quando furono installati i tabièi. Si tratta di fienili in legno utilizzati per il ricovero del bestiame molto diffusi nella zona dolomitica di origine ladina. Già all’epoca si diffuse una tradizione ancora rispettata in paese: è quella del ferro battuto, splendida arte artigiana ancora molto apprezzata.

I luoghi imperdibili

Da non perdere è la parrocchia di Rocca Pietore, costruita nel 1442 in stile gotico alpino. È nota, oltre che per il tabernacolo ligneo, per l’intenso flügelaltar, cioè un altare ligneo policromo tipico della Baviera, che fu realizzato nel 1517 dallo scultore Ruprecht Potsch, originario di Bressanone.

Un altro appuntamento da segnare in agenda è la visita al Museo della Grande Guerra a Serauta. Si trova nella stazione intermedia della funivia della Marmolada, ed è il museo più alto d’Europa. La sua altezza, si trova a 3000 metri, si spiega d’altronde con la vicinanza alle postazioni di guerra italiane e austro-ungariche.

Impossibile mancare la visita dei serrai, veri e propri canyon dal fascino incredibile, visitabili in ogni stagione. Dichiarati riserva naturale, i serrai sono una palestra di ghiaccio per gli amanti degli sport invernali. E non solo: le sue cascate ghiacciate offrono spettacoli della natura di pura emozione.

Produzione riservata
Pubblicato il: 17/11/2017
Commenti
Abbonati o Regala
Scopri di più